Entries Tagged 'Repressione' ↓

Noi, al fianco di Bartleby Bologna

Flattr this!

“Action must be taken We don’t need the key We’ll break in!

 

 

murobartleby

 

Questa mattina, a Bologna, Bartleby è stato sgomberato con il solito dispiegamento di forze dell’ordine. Il fatto in sé non ci stupisce: come realtà precarie, use a intervenire in modo diretto sul terreno del conflitto sociale, non ci aspettavamo qualcosa di diverso in questo meschino Paese. Bartleby in questi anni ha fatto parte del nostro percorso, ha condiviso appuntamenti, sentimenti e relazioni, desideri, ha ospitato e si è fatto promotore di iniziative di resistenza e di offensiva sul terreno della moltitudine precaria.

Per cancellare tutto questo non è stato sufficiente un semplice sgombero. Sono stati costretti a erigere un muro, fisico e simbolico allo stesso tempo. Un muro che prova a dire che le plurime soggettività precarie non si devono autorganizzare, non devono produrre cultura “altra”, non devono diffondere il seme dell’insolvenza, non devono coltivare l’autonomia della lotta, non devono opporsi alla macelleria sociale delle politiche di austerity, non devono liberare sogni, bisogni e pretese nel nome di un reddito di base incondizionato e nella libertà del diritto di scelta del lavoro.

Ma con ciò hanno solo dimostrato di avere paura.
10, 100, 1000 Bartleby sorgeranno ovunque.

San Precario Milano
Piano Terra
NoExpo
Climate Camp
AMP Ambulatorio medico popolare
Foa Boccaccio 003 Monza
SOS Fornace

Tentativo di censura politica dalla Catalogna

Flattr this!

Versione originale in inglese: http://cavallette.noblogs.org/2012/11/8045

 

Le elezioni in Catalogna sono imminenti e uno degli utenti di Autistici/Inventati ha messo in piedi un sito-parodia che denuncia il modus operandi di alcuni politici indipendentisti catalani.

http://www.autistici.org/convenienciaiunio/
Questo sito è una versione satirica di quello del Partito Nazionalista Catalano, “Convergenza e Unione”, http://www.ciu.cat/; il sito-parodia, che usa grafica, font e layout simili a quelli dell’originale, riporta però un po’ di verità evidentemente scomode su taluni aderenti al suddetto partito.
Quest’operazione satirica deve avere avuto un certo successo, visto che negli ultimi due giorni vari “net-cop” hanno richiesto di tirar giù il sito attraverso molteplici canali, presentandosi, alternativamente, come
  • CESICAT – Dipartimento per la cyber-sicurezza del governo catalano (la giurisdizione di costoro è ovviamente limitata alla regione catalana; per altro, è interessante osservare la irritualità di questo intervento, che solleva molte domande tra l’effettivo grado di separazione tra istituzioni catalane e il partito politico dominante…)
  • responsabili per le pubblicazioni, i siti web e i social network del partito preso di mira dal sito-parodia.
A seconda del ruolo interpretato in quel momento (poliziotto cattivo/poliziotto buono), i net-cop in questione hanno mosso accuse ridicole nei confronti dei nostri utenti, come ad esempio accusarli di “phishing” o sottolineare che la diffusione di “false” informazioni da parte dell’utente in questione era contrario allo spirito e alle policy di Autistici/Inventati.
Tutto ciò è palesemente e ridicolmente falso, è semplicemente un tentativo di soffocare e mettere a tacere una ben riuscita operazione di satira e denuncia sul web.
La miglior risposta a queste sciocche richieste e a chiunque tenti di imporre censura alla libertà di espressione su internet e quella di replicare quel sito web il più possibile.
Diffondete questo episodio, fate sì che l'”effetto Streisand” faccia il proprio corso  corso nei confronti di coloro che ancora non vogliono comprendere che è impossibile censurare la libertà di parola sulla rete.
Dal canto nostro, non abbiamo alcuna intenzione di tirar giù quel sito, che ci appare assolutamente legittimo e visto che non c’è alcuna base legale sulla quale un’entità governativa catalana possa agire contro di noi.
Come nota finale, vogliamo ricordare a tutti che non conserviamo nessun log delle attività degli utenti, nessuna informazione sugli indirizzi IP sorgenti e non abbiamo alcuna possibilità di identificare i nostri utenti, sia che questi semplicemente accedano alle nostre pagine web sia che utilizzino i nostri servizi.
Il collettivo Autistici/Inventati.